SPPEO: due giorni di cultura a Cefalù… tra Oriente e Occidente

knot_004Si terrà a Cefalù nei giorni 24-24 maggio 2014, presso il restaurato Teatro Comunale S. Cicero in Via Spinuzza, 115, la sesta edizione del Seminario Popolare sul Pensiero dell’Estremo Oriente dal titolo: Agire o non-agire? Strategie di pensiero/azione in Oriente e Occidente. Ideato e diretto dal Prof. Pietro Piro dell’Università di Roma Tre.

Il Seminario nasce dall’esigenza di coniugare il rigore scientifico alla divulgazione pubblica, gratuita e popolare. Nel corso degli anni sono stati affrontati temi legati alla tradizione religiosa, filosofica, artistica, musicale dei paesi del Medio ed Estremo Oriente, con particolare attenzione a un approccio che tenga seriamente conto di una logica comparativa rigorosa. L’intento dichiarato è di creare le condizioni per una ricezione culturale ampia, partecipata, consapevole delle tradizioni e dei pensieri orientali, che superi le false dicotomie e le presunte incomunicabilità e lontananze.

Il tema scelto per la sesta edizione: Agire o non-agire? Strategie di pensiero/azione in Oriente e Occidente; vuole porre l’attenzione sulla complessa tematica dell’agire  – intesa in tutte le sue sfaccettature: etica, pratica, politica, artistica, religiosa – in una logica comparata, che analizzi con uguale intensità, le tradizioni d’Oriente e d’Occidente.

Per fare questo, oltre alle due Lectio Magistralis tenute da due importanti studiosi del pensiero orientale, Il Prof. Paolo Santangelo, sinologo dell’Università “La Sapienza” di Roma e il Prof. Aldo Tollini, nipponista dell’Università Ca’Foscari di Venezia, saranno attivati due laboratori che saranno animati da interventi di giovani ricercatori italiani.

Il primo sarà dedicato al tema dell’agire nel pensiero occidentale e il secondo, al pensiero orientale. Il laboratorio mira alla partecipazione attiva, allo scambio di idee e di prospettive, al confronto appassionato e diretto. Parteciperanno ai laboratori:

Natale Giordano (COPPEM); Alessandro Coscia (Pinacoteca di Brera – Milano); Chiara Terranova (Università di Messina); Francesca Pentassuglio (Università di Roma “La Sapienza”); Stefano Scrima  (Università di Roma “La Sapienza”); Luca Canapini  (Università di Urbino); Alice Crisanti  (Università di Roma “La Sapienza); Giusi Tamburello (Università di Palermo); Pietro Chierichetti (Università di Torino); Maria Angelillo  (Università degli studi di Milano); Chiara Policardi (Università di Roma “La Sapienza”), Lavinia Benedetti (Università di Catania), Lorenzo Andolfatto (Università Ca’Foscari di Venezia); Silvia Rivadossi (Università Ca’ Foscari di Venezia).

In un mondo globalizzato che affida all’agire il suo sviluppo tecnologico, una riflessione profonda sulle motivazioni che inducono all’azione, diventa assolutamente necessaria per comprendere le radici culturali e le possibilità future di un pianeta sempre più a rischio.

Il Seminario vuole rappresentare un punto di riferimento importante per quanti sono intenzionati a riflettere approfonditamente sulla possibilità di un incontro tra le culture.

Il Seminario è stato realizzato dall’associazione Futura, con la collaborazione della Fondazione Federico II e il patrocinio del Comune di Cefalù, dell’Università di Messina, dell’Università di Catania, del Centro Internazionale Studi sul Mito-Delegazione Siciliana, COPPEM, Lions Club Termini Himera Cerere, Lions Club Termini Imerese Host, Lions Club Cefalù, Leo Club Termini Imerese, Area Azzurra Cooperativa Sociale A.R.L.

La partecipazione a tutte le giornate del Seminario è pubblica e gratuita (scarica qui la brochure)

PROGRAMMA DETTAGLIATO

SABATO 24 MAGGIO 2014

Ore: 11.30–13.30.  Saluto delle autorità.

Breve introduzione di Natale Giordano (COPPEM) – La Sicilia centro del Mediterraneo e luogo d’incontro tra Oriente e Occidente.

Relazione inaugurale di Pietro Piro (Università di Roma Tre) – Forme dell’agire.

Ore: 15.00-19.30.  LABORATORIO – Sull’agire o non agire in Occidente.

PRESIEDE: Alessandro Coscia (Pinacoteca di Brera – Milano).

Relazioni di:

Chiara Terranova (Università di Messina) – Sacra facere: alcuni aspetti dell’agire rituale nella Grecia antica.

Francesca Pentassuglio (Università di Roma “La Sapienza”) – Il problema dell’azione nell’etica socratica.

Stefano Scrima  (Università di Roma “La Sapienza”) – Esistere forte. Il problema dell’azione in Sartre, Camus e Gide.

Luca Canapini  (Università di Urbino) – Il concetto di azione nel pensiero di Giovanni Gentile. Per una teoretica dell’atto come soggettività concreta.

Alice Crisanti  (Università di Roma “La Sapienza”) – Il problema dell’agire in Piero Martinetti. Dalla filosofia del Sāṃkhya al rifiuto del Fascismo.

Ore 21:  Lectio Magistralis del Prof. Paolo Santangelo, Università di Roma “La Sapienza”

DOMENICA 25 MAGGIO

Ore: 15.00-19.30 LABORATORIO – Sull’agire o non agire in Oriente.

PRESIEDE: Giusi Tamburello (Università di Palermo).

Pietro Chierichetti (Università di Torino) – Alcuni aspetti dell’agire rituale nell’India antica.

Maria Angelillo  (Università degli studi di Milano) – Forme dell’agire nello Yoga.

Chiara Policardi (Università di Roma “La Sapienza”) – L’agire delle Yoginī: teriomorfismo e trasformazione spirituale.

Lavinia Benedetti (Università di Catania) – La crisi  morale e sociale nella letteratura di crimine cinese settecentesca: il caso di Simingyuan.

Lorenzo Andolfatto (Università Ca’Foscari di Venezia) – L’agire dei personaggi della letteratura d’utopia e fantascienza cinese.

Silvia Rivadossi (Università Ca’ Foscari di Venezia) – Il problema dell’agire nella spiritualità giapponese contemporanea con particolare riferimento allo sciamanesimo.

Ore 21.  Lectio Magistralis del Prof. Aldo Tollini, Università Ca’ Foscari di Venezia

[COMUNICATO STAMPA]

Shortlink:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *